Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

“MEC in Mobilità Europea” Avviato il Programma Erasmus+ per 25 studenti dell’ITI Enrico Fermi di Siracusa

 E’ già alla sua terza settimana di sviluppo il Progetto di mobilità europea che coinvolge 25 studenti appartenenti alle classi 3 e 4 degli indirizzi Meccatronica, Elettronica e Chimica   del   nostro Istituto.
Erasmus Plus è il programma dell’Unione Europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport, che offre nell’ambito della chiave KA1 un’ esperienza di mobilità transnazionale nel settore istruzione e formazione professionale e tecnica (VET) che si presenta come una straordinaria opportunità di crescita e di miglioramento delle competenze professionali, personali e interpersonali; di sviluppo del senso di iniziativa, dell’imprenditorialità e della capacità di comunicare in modo costruttivo in contesti e ambienti diversi da quelli di provenienza; di conoscere da vicino e inserirsi nel mondo del lavoro.
Il Progetto ha una durata di 35 giorni e viene svolto in Spagna, nella splendida città Galiega di La Coruna.
Qui i nostri 25 studenti sono giunti il 12 marzo, accompagnati dal tutor scolastico, prof.ssa G.A. Giardina, che ha seguito fin dall’inizio il progetto, che accomuna una rete di scuole, e la preparazione degli studenti all’esperienza.


La mobilità individuale per l’ambito VET di Erasmus+ prevede, infatti, lo spostamento fisico in un uno fra i paesi partecipanti al programma per intraprendere un’attività di formazione in contesti lavorativi.
L’esperienza di mobilità per i partecipanti consiste in un periodo di formazione e di esperienza lavorativa svolta presso un’impresa locale spagnola. Coerentemente ai Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento,  gli studenti di indirizzo chimico stanno svolgendo il loro tirocinio in Laboratori di investigazione e analisi di molecole farmacologiche, Cliniche veterinarie, Laboratori galenici delle Farmacie, Studi dentistici, Laboratori di biologia e microbiologia marina; gli studenti di meccatronica stanno frequentando un Istituto di formazione di Saldatura, che è anche un’attrezzata officina; gli studenti di elettronica stanno lavorando nel settore dell’impiantistica elettronica delle automobili, della progettazione  e installazione di sistemi d’allarme antincendio e antifurto e nel settore elettricità/elettronica.
Il tirocinio formativo è per i partecipanti parte integrante del percorso di formazione tecnica  (work based learning) e si propone come obiettivo principale quello di creare un raccordo tra formazione e acquisizione di competenze professionali spendibili nel mercato del lavoro.
Le esperienze di mobilità transnazionale rispondono pienamente alla richiesta dell’Unione Europea del maggio 2018 di sviluppare nei giovani le otto Competenze Chiave di Cittadinanza Europea, e particolarmente le

- Competenze sociali e civiche Agire in modo autonomo e responsabile, conoscendo e osservando regole e norme, e di comprendere i diversi punti di vista delle persone
Spirito di iniziativa e imprenditorialità Risolvere i problemi che si incontrano nella vita e nel lavoro e proporre soluzioni; valutare rischi e opportunità; scegliere tra opzioni diverse  prendere decisioni; agire con flessibilità; progettare e pianificare; conoscere l’ambiente in cui si opera anche in relazione alle proprie risorse
- Consapevolezza ed espressione culturale    Stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro. Riconoscere le connessioni con le strutture demografiche, economiche, sociali, culturali.

La scelta e l’esperienza di vivere per oltre un mese fuori dai propri confini geografici e mentali, lontani dalle proprie famiglie, dagli amici, dalle certezze del quotidiano, con la difficoltà di una lingua non conosciuta e di abitudini, cultura e norme sociali diverse da quelle note, dà un valore aggiunto alla semplice esperienza di alternanza scuola lavoro che i ragazzi avrebbero potuto sviluppare nella nostra città.
In modo graduale i ragazzi, alloggiati in un Campus Universitario, si stanno inserendo nell’ambiente aziendale e sociale, acquisendo   competenze imprenditoriali, sociali e civiche che sono importanti per assicurare resilienza e capacità di adattarsi ai cambiamenti.
Ad appena pochi giorni dal loro arrivo in Spagna, mentre seguivano il Corso di lingua, cultura ed economia spagnola, e mentre sostenevano una serie di colloqui con i tutor aziendali, hanno iniziato a districarsi e orientarsi tra strade, bus, orari, mense universitarie, regole e convivenze negli spazi del campus. Hanno avuto la curiosità ed il piacere di visitare monumenti, Piazze e Musei, impegnandosi per migliorare la lingua e la loro stessa autonomia.
Giorno dopo giorno stanno acquisendo competenze comportamentali e senso di iniziativa, ed è evidente l’aumento di emancipazione e autostima anche di quei ragazzi inizialmente più timidi e intimoriti.
L’esperienza di tirocinio pratico è adesso nel suo pieno svolgimento e ci aspettiamo che questa favorisca negli studenti l’aumento della   creatività e dello spirito di iniziativa, e che incoraggi   la competenza imprenditoriale.

 Altri obiettivi attesi sono:

acquisizione e miglioramento delle competenze tecnico professionali;
miglioramento della performance di apprendimento;
miglioramento delle prospettive di carriera;
miglioramento delle competenze nelle lingue straniere.

 Il Progetto si concluderà il 15 Aprile con il rientro degli studenti a Siracusa con le certificazioni acquisite e con il rilascio dell’Europass mobility, documento riconosciuto in tutta la comunità europea.