Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per migliorare la tua esperienza di navigazione.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Giornata Nazionale contro il Bullismo e Cyber Bullismo

07 Febbraio 2018

Nell’Aula Magna dell’Istituto, gli alunni del primo biennio si sono riuniti per affrontare, con efficacia ed incisività, una riflessione sul tema del bullismo e della sua variante più insidiosa il Cyber Bullismo con i Docenti Misseri A.(Diritto), Arena D.(Lettere), Mazzone A.(Animatore Digitale),  Fuccio M.G. (Team Digitale), Zannotti E. (Team Digitale), Carbonaro L.(Diritto), Burgio G.(Scienze Motorie).

Sulle considerazioni espresse dagli alunni i docenti hanno approfondito le problematiche connesse al fenomeno, suggerendo possibili azioni d’intervento sia dal punto di vista sociale che legale.

Sono stati proiettati video prodotti dagli alunni sull' argomento; sono state segnalate le opportunità di formazione/informazione ed aiuto offerte nel portale generazioni connesse.

Quest’anno la giornata ha avuto particolare rilevanza poiché, alcuni alunni ed alunne, hanno voluto contribuire testimoniando esperienze molto personali e sofferte, alcune di queste, vissute nel periodo scolastico precedente: scuole elementari e   medie. L’intensità e la permeabilità nella coscienza di ciascuno, suscitata dal racconto, è stata sottolineata dal silenzio e dall’attenzione della platea che ha, chiaramente, evidenziato un’insolita partecipazione ed una compostezza generalizzata, inusuale per le riunioni degli studenti.

Si è creato un vero e proprio momento di forte empatia tra tutti i partecipanti all’incontro, che ha sottolineato quanto sia efficace il contributo degli alunni quando si affrontano argomenti su temi che coinvolgono i sentimenti e le necessità di ciascuno e che evidenziano lo stato di grande solitudine vissuto da molti giovani nell’età dell’adolescenza.

Va evidenziato che gli alunni e le alunne che si sono resi attori  del “momento” hanno lanciato un evidente messaggio di fiducia nell’Istituzione Scuola e nel Dirigente scolastico, ribadendo più volte che non si è, e non si deve rimanere soli nella scuola come nella vita.

L’”urlo” energico e unanime, che ha sancito la consapevolezza maturata, durante questo evento, si sintetizza nell’imperativo: “denuncia”!.